Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web

Italian English French German Spanish Russian Chinese Japanese

A Fabbri 1905 il Premio che la designa ambasciatrice del Made in Italy nel mondo

All’azienda di Bologna il prestigioso Premio Qualità Italia del Comitato Leonardo. Cerimonia di consegna a Roma, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nell’ambito della Giornata Qualità Italia, che ha visto Fabbri 1905 protagonista nella duplice veste di ambasciatrice e mecenate.

Assegnato ad Andrea Migliosi il Premio di Laurea Fabbri 1905 per la migliore tesi sul museo d’impresa. Roma, 24 settembre 2021 – Ambasciatrice del gusto italiano, capace di distinguersi per i suoi prodotti innovativi e di qualità e di proiettarsi sui mercati internazionali: è con l’orgoglio di rappresentare il proprio Paese nel mondo che Nicola Fabbri, Amministratore Delegato di Fabbri 1905, ha ricevuto oggi a Roma, dalle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Premio Qualità Italia del Comitato Leonardo – Italian Quality Committee.

Il Premio, consegnato nell’ambito della Giornata Qualità Italia a Palazzo Barberini, è un prestigioso riconoscimento alla capacità dell’azienda di portare in alto il tricolore sui mercati esteri, valorizzando attraverso la propria attività imprenditoriale e produttiva quel saper fare che ha reso il termine made in Italy sinonimo di unicità e garanzia di qualità. Sono intervenuti alla cerimonia la Presidente del Comitato Leonardo, Luisa Todini, il Presidente di ICE Agenzia, Carlo Ferro, il Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria, Riccardo Di Stefano. Presente il Sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Manlio Di Stefano.

“E’ con particolare emozione – ha dichiarato Nicola Fabbri - che ricevo a nome della Famiglia e dell’azienda questo importante attestato ispirato alla figura di Leonardo, simbolo dell’unicità del genio italico che sa unire arte, scienza e tecnologia. Da oltre cento anni realizziamo con cura artigianale prodotti innovativi con l’ambizione di far conoscere il nostro stile e la nostra cultura e di donare piccoli momenti di felicità alle famiglie di tutto il mondo. Un impegno che non abbiamo mai interrotto e che oggi si rivela ancora più strategico”.

La premiazione, che si sarebbe dovuta svolgere a marzo del 2020, assume infatti un significato particolare: la voglia e la capacità del nostro Paese di rialzarsi e ripartire, ponendosi come modello internazionale nell’affrontare e superare la pandemia. Lo testimoniano i dati economici, ma anche lo spirito con cui abbiamo saputo affrontare appuntamenti simbolici come le Olimpiadi, che mai come quest’anno ci hanno proiettato sul tetto del mondo. Una rinascita che va consolidata investendo sulle nuove generazioni e sostenendo concretamente il loro ingresso nel mondo del lavoro attraverso la formazione e la ricerca. In questa logica si inserisce il Premio di Laurea Fabbri 1905 dedicato alla migliore tesi sul museo di impresa, che vede l’azienda bolognese nuovamente partner dell’iniziativa promossa dal Comitato Leonardo. Ad aggiudicarsi la vittoria, Andrea Migliosi dell’Università degli Studi di Perugia, con la tesi “La fabbrica della Perugina a Fontivegge. Ricerca e sperimentazioni rappresentative per la ricostruzione di un luogo identitario della storia”, un lavoro ben articolato che promuove la possibile associazione tra storia e tecnologia in un unicum coerente e coinvolgente.