Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web

Italian English French German Spanish Russian Chinese Japanese

ALDI raggiunge quota 50 aperture.

ALDI 50 1A soli 9 mesi dal suo arrivo in Italia, ALDI - la multinazionale attiva nel settore della Grande Distribuzione Organizzata - rende noto il superamento degli obiettivi prefissati nel proprio piano di sviluppo per il 2018. Dallo scorso marzo, quando sono stati aperti i primi 10 negozi in Italia, ALDI ha inaugurato ben 50 punti vendita, portando sulle tavole dei clienti i prodotti preferiti dagli italiani nel 2018: freschi e made in Italy.

Con l’ampliamento progressivo della propria rete nel Nord Italia e con l’inaugurazione odierna dei nuovi negozi di Borgaro Torinese (TO), Casalpusterlengo (LO), Monselice (PD), Villanuova sul Clisi (BS) e Udine, ALDI ha superato l’obiettivo delle 45 aperture entro la fine del 2018, e ha raggiunto un totale di 50 filiali. ALDI è infatti già presente in ben 6 regioni con 5 negozi in Emilia-Romagna, 8 in Friuli-Venezia Giulia, 15 in Lombardia, 4 in Piemonte, 5 in Trentino-Alto Adige e 13 in Veneto. In futuro ALDI ha in programma di continuare a crescere in maniera progressiva e organica.

L’arrivo di ALDI in Italia finora ha avuto un importante impatto occupazionale sui territori in cui è presente, permettendo l’assunzione di 75 collaboratori dedicati alla vendita in Emilia-Romagna, 123 in Friuli-Venezia Giulia, 228 in Lombardia, 67 in Piemonte, 88 in Trentino-Alto Adige e 173 in Veneto, ai quali si aggiungono gli oltre 300 collaboratori della sede operativa e gli oltre 220 del centro logistico di Oppeano (VR).

Con un’area di vendita complessiva superiore a 63.000 m2, ALDI ha fatto scoprire ai clienti italiani la sua nuova idea di spesa: l’accogliente store concept è stato sviluppato per rendere la shopping experience più piacevole e intuitiva. Inoltre, 36 punti vendita sui 50 aperti sono alimentati da impianti fotovoltaici, la cui potenza totale è superiore ai 2 MWp, e le 36 colonnine di ricarica elettrica che ALDI ha provveduto a installare presso la gran parte dei propri negozi ad oggi hanno fornito gratuitamente un totale stimato di 2.684 kWh di energia, equivalente a circa 13.420 km percorsi.

A seguito delle aperture di punti vendita sul territorio, ALDI si è impegnata per ottenere importanti risultati anche a livello di riqualificazione urbanistica: grazie ad ALDI sono stati piantati circa 400 alberi, sono state realizzate 11 piste ciclabili e 9 rotatorie per agevolare la circolazione dei cittadini. A questi interventi, infine, si aggiunge l’importante recupero di 16 aree, per dare nuova vita a spazi in disuso e fornire un servizio a tutti i cittadini del territorio.

Dal punto di vista dell’assortimento, recenti dati sulle tendenze di consumo nel Paese dimostrano che la frutta è in costante aumento nei sacchetti della spesa degli italiani, che preferiscono prodotti freschi e tracciabili. Nonostante un primo momento di stallo durante i primi mesi dell’anno, il 2018 si è rivelato uno dei periodi più proficui per l’industria alimentare in Italia, portando un’importante crescita dei volumi di vendita soprattutto nei settori merceologici dell’ortofrutta confezionata, sia fresca che secca, e dei prodotti di derivazione animale, come il latte e le uova. In questo scenario, i clienti di ALDI sono perfettamente allineati con le scelte di consumo registrate nella Penisola. Il brand, che offre un assortimento pensato appositamente per l’Italia, ha registrato i maggiori volumi di vendita proprio nei settori di frutta e verdura, subito seguiti dai prodotti da forno e panificati, le uova e il latte.

Nella top 20 delle categorie più vendute da ALDI, infatti, trovano spazio i prodotti freschi e made in Italy. La tendenza dei clienti ALDI di includere nella lista della spesa le uova, inoltre, è una conferma che gli italiani scelgono anche le proteine alternative alla carne, soprattutto se di qualità. Le uova ALDI, sia sfuse sia utilizzate come ingrediente per la produzione di pasta fresca e secca a marchio proprio, provengono esclusivamente da allevamento a terra, all’aperto o da agricoltura biologica. Grande attenzione è riservata anche ai prodotti da forno, disponibili nell’area “Pan del Dì” di tutti i 50 punti vendita.

Grazie alla filiera corta e organizzata nel minimo dettaglio e all’efficienza, ALDI riesce a offrire prodotti selezionati che uniscono qualità e convenienza. Il centro logistico di Oppeano (VR) è in grado di rifornire tutti i punti vendita in sole 24 ore, grazie agli ordini effettuati sulla base delle esigenze giornaliere. La struttura, che ad oggi ha movimentato oltre 226.000 pallet, sarà affiancata dal nuovo centro logistico di Landriano (PV), i cui lavori di costruzione proseguono a pieno ritmo e che, una volta ultimato, permetterà di rifornire i negozi in costante crescita sul territorio.


A proposito di ALDI

Il Gruppo ALDI SÜD è una realtà di riferimento della Grande Distribuzione Organizzata a livello internazionale, presente con oltre 5.900 punti vendita in 11 Paesi e 4 continenti. Grazie ai suoi circa 138.800 collaboratori in tutto il mondo, l’azienda offre ogni giorno un’accurata scelta di prodotti selezionati che uniscono qualità e convenienza e si impegna per garantire una produzione sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Dal 2018 ALDI è presente in Italia con una sede operativa a Verona, un centro di distribuzione a Oppeano (VR) e una rete in espansione di punti vendita sul territorio nazionale. Per ulteriori informazioni, visitare il sito ufficiale: www.aldi.it