Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web

Italian English French German Spanish Russian Chinese Japanese

Pittarello rilancia il suo brand

pittarelloPittarello Rosso cambia nome e diventa Pittarosso. Il cambio del brand è il risultato del piano di sviluppo messo in atto dalla 21 Investimenti di Alessandro Benetton e dal management guidato dall’ad Andrea Cipolloni. L’azienda, che vanta la leadership nel settore del retail calzaturiero, lancia la nuova sfida per il 2014. Nasce così la nuova insegna che nel nome e nell’immagine rappresenta la continuità con Pittarello Rosso e coniuga passato e presente. Il lancio di PittaRosso sarà supportato da importanti investimenti di marketing  (che passeranno da 4,5 milioni del 2013 ai 7,5 del 2014) e dall’adeguamento a nuovi format degli store. La sintesi dell’operazione sta nelle parole dell’amministratore delegato, Andrea Cipolloni: «PittaRosso, e non più Pittarello Rosso, per continuare nella nostra tradizione e per rassicurare i nostri clienti sulla nostra volontà di proseguire come abbiamo sempre fatto insieme a loro. Il lancio del nuovo logo, arriva alla fine di un percorso studiato assieme all’azionista di riferimento, 21 Investimenti, fatto di innovazione nei punti vendita, di un sempre crescente rapporto qualità prezzo e di un netto miglioramento dell’offerta, realizzato negli ultimi due anni e mezzo».
Il 2013 è stato caratterizzato da un grande sviluppo per la Pittarello Rosso: tutti i parametri gestionali ed economico-finanziari indicano una significativa crescita. L’obiettivo per il 2014 è di confermare e incrementare questo positivo andamento con il nuovo brand PittaRosso. Da sottolineare la chiusura del fatturato per l’anno appena trascorso: 200 milioni di euro, cifra che raddoppia quasi (più 90%) quella iniziale, del 2011. Allora il fatturato fu di 116 milioni, l’anno successivo passò a 150 milioni, il 2013 a 200 milioni. Una cifra che assegna all'azienda la leadership nel settore. Anche una forte crescita dei punti di vendita ha caratterizzato l’espansione di Pittarello Rosso. Gli store sono passati dai 53 del 2011, agli 80 del 2012, ai 100 del 2013. Ma l’espansione non si ferma: sono previste altre 20 aperture per il 2014. E non è finita, perché con ulteriori adeguamenti di ben 14 store, arriverà a 20 il totale di punti vendita storici adeguati al nuovo format in questi due anni.
Adeguare e modernizzare gli store esistenti è, per Pittarello Rosso, il modo migliore di coniugare passato presente e futuro. Non solo novità ma anche restyling per l’azienda veneta che indica al mercato la propria rapidità nell’adeguarsi alla realtà. PittaRosso nasce quindi su basi solide, dopo un 2013 contrassegnato da un grande sviluppo e lancia la nuova sfida per il 2014.