Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web

Italian English French German Spanish Russian Chinese Japanese

Solidarietà: Oltre 57 tonnellate di cibo donate da Lidl Italia alle persone in difficoltà dall'inizio dell'emergenza Coronavirus

lidl sandona1Lidl Italia, catena di supermercati con oltre 650 punti vendita su tutto il territorio nazionale, dopo la donazione effettuata nel mese di marzo di 500 mila euro equamente suddivisa tra l’Ospedale Luigi Sacco di Milano e l’Ospedale di Bergamo, prosegue l’attività a sostegno delle persone in difficoltà economica a causa del Coronavirus. Da inizio emergenza ad oggi, l’Azienda ha effettuato donazioni di prodotti alimentari di prima necessità per un totale di oltre 57 tonnellate di cibo a cui si aggiungono anche i prodotti per la detergenza: un aiuto concreto per le fasce di popolazione più duramente colpite dalla crisi in atto. I prodotti donati sono stati destinati, principalmente, a pacchi spesa distribuiti alle persone bisognose tramite enti, associazioni di volontariato, organizzazioni non-profit e comuni.
Massimiliano Silvestri, Presidente di Lidl Italia commenta: “L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo sta mettendo a dura prova il nostro Paese e colpisce più duramente le famiglie in condizioni precarie. Proprio per questo, come Azienda socialmente responsabile e vicina alla comunità, fin dall’inizio di questa emergenza ci siamo attivati sostenendo le associazioni attive sul territorio attraverso la donazione di beni di prima necessità. Le 57 tonnellate di prodotti alimentari che abbiamo donato in poco meno di due mesi a svariate associazioni operanti in tutta Italia, grazie al prezioso contributo dei volontari, si sono trasformate in un aiuto concreto per tante famiglie in difficoltà. In questo momento così delicato, in cui l’emergenza diventa anche sociale, la solidarietà assume una valenza ancora più rilevante”.
Lidl aderisce anche all’iniziativa della “Spesa sospesa”: i clienti possono acquistare prodotti di prima necessità e lasciarli in un apposito contenitore all’uscita del punto vendita. I prodotti vengono poi raccolti dai volontari delle associazioni territoriali che li donano alle persone bisognose. Ad oggi, sono oltre 160 i punti vendita dell’Insegna in cui è stata attivata l’iniziativa. Le modalità di ritiro, stoccaggio e la consegna di quanto donato alle associazioni avviene nel pieno delle normative vigenti di sicurezza e distanziamento sociale.
Company profile Lidl
LIDL è presente in Italia da 28 anni. Ad oggi, può contare su una rete di più di 650 punti vendita in 19 regioni che occupano oltre 16.500 collaboratori. Il rifornimento quotidiano dei negozi è garantito da 10 piattaforme logistiche dislocate sul territorio nazionale. Negli ultimi anni è stato portato avanti un percorso di profondo rinnovamento dell’Insegna che, da un lato, ha coinvolto il radicale ammodernamento della 2
rete vendita per offrire un’esperienza d’acquisto più piacevole e funzionale ai clienti, dall’altro ha visto la completa revisione dell’assortimento di prodotti a scaffale con una netta virata verso il Made in Italy. Attualmente, oltre l’80% dei prodotti offerti dall’Insegna è prodotto in Italia.