Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web

Italian English French German Spanish Russian Chinese Japanese

Retail

Aziende

Food Service Equipment

Nuove Aperture

Nincola Biasi tra i relatori del wine geek symposium in occasione della Milano Wine Week

Milano, ottobre 2021. Ci sarà anche Nicola Biasi, creatore dell’inedito Vin de la Neu – vino bianco da uve resistenti Johanniter che nasce a quota quasi mille nella Val di Non – ed enologo consulente di diverse cantine vitivinicole del centro-nord Italia, il prossimo 6 ottobre al Wine Geek Symposium a Palazzo Castiglioni, la prima edizione del Forum di wine science per professionisti e consumatori che esplora temi di forte attualità quali sostenibilità, nuovi trend e consumer attitude, marketing esperienziale e molto altro ancora. L’enologo friulano, da sempre grande sostenitore dei vitigni Piwi per una viticoltura sempre più orientata al futuro e alla sostenibilità, sarà tra i relatori di una particolare tavola rotonda dedicata ad un’analisi SWOT dei lieviti autoctoni e dei lieviti selezionati.

Un’occasione per discutere e confrontarsi con altri importanti nomi dell’enologia italiana sui pro e contro della fermentazione spontanea, valutandone le opportunità e gli eventuali rischi connessi.

Il Wine Geek Symposium rappresenta davvero un luogo perfetto per affrontare uno degli argomenti che più anima il mondo del vino come quello del dibattito tra lieviti autoctoni o selezionati” – commenta Nicola Biasi – “Sono estremamente felice di essere stato chiamato per presentare il mio punto di vista su questa tematica a fianco di colleghi che stimo fortemente.”

Già Miglior Giovane Enologo d’Italia per Vinoway Wine Selection 2021 e tra i vincitori del Cult Oenologist 2021, Nicola Biasi ha recentemente ritirato il premio “Vino novità dell’anno 2021” durante l’evento Food and Travel Italia 2021 per 3|6|9 2020, un Souvignier Gris in purezza prodotto dall’azienda di Romano d’Ezzelino di Massimo e Maria Pia Vallotto, Ca’ Apollonio. L’azienda, esclusivamente dedicata alla coltivazione di vitigni Piwi, si avvale della consulenza di Nicola Biasi fin dalle prime fasi del progetto. Un rapporto che ha portato il 3|6|9 ha ottenere importanti riconoscimenti: l’annata 2019 è stata infatti inserita tra i cento migliori vini d’Italia nella Top Hundred 2021 de Il Golosario, che per la prima volta ha visto due vini da vitigni resistenti classificarsi fra le eccellenze italiane.

Sempre nell’ottica della sostenibilità e dell'importanza a portare avanti lavori di ricerca a essa orientati, Nicola Biasi è anche coordinatore tecnico del Wine Research Team (WRT), un gruppo che si riconosce nella guida dell’enologo Riccardo Cotarella e che lavora per migliora costantemente la qualità e la sostenibilità dei loro vini. Un progetto nato nel 2012 che sempre nell’ambito dei Food and Travel Italia 2021 si è aggiudicato il premio “Progetto vino dell’anno”

Retail Tecnology

Franchising

New Concept store

Eventi