Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web

Italian English French German Spanish Russian Chinese Japanese

Il marketing si fa olfattivo

Il marketing si fa olfattivo

La crisi aguzza l’ingegno, ma forse anche l’olfatto. In un contesto economico negativo come l’attuale per le aziende e per il brand diventa sempre più importante aprirsi a nuovi strumenti di comunicazione capaci di capaci di coinvolgere, conquistare e fidelizzare i consumatori in modo nuovo.
I clienti sono sempre più interessati a far parte del processo di creazione del brand, toccarlo, viverlo da protagonisti. Sulla cresta di questo ... (Leggi tutto)

Temporary Shop Design Corso di Alta Formazione per l'innovazione degli spazi di vendita

Temporary Shop Design Corso di Alta Formazione per l'innovazione degli spazi di vendita

Sono disponibili 10 Borse di Studio per il corso di Alta Formazione di POLI.design – Consorzio del Politecnico di Milano in “Temporary Shop Design – Ideare e progettare spazi di vendita innovativi”.
Il corso, rivolto ad architetti e progettisti, è dedicato all’ideazione, progettazione e arredamento di allestimenti e spazi di vendita innovativi, un settore di crescente importanza, legato all’evoluzione del mondo del retail, dove il ... (Leggi tutto)

Infografica: la qualità è più importante del servizio

Infografica: la qualità è più importante del servizio

Quanto conta davvero il design di un negozio nella propensione all’acquisto di un prodotto? Per noi, ovviamente, moltissimo. Ma adesso ci arriva anche una bella conferma da un sondaggio realizzato per conto della King Retail Solution di Portland (qui l’infografica), che ha intervistato tre tipologie di consumatori americani (“millennials”, ossia i nati fra gli anni ’80 e il 2000 circa, “gen-x”, nati fra i ’60 e gli ’80, e “baby-boomers”, nati fra il ’54 ed il ‘64) su tre differenti negozi: abbigliamento, alimentari e prodotti per la casa.

I risultati sono in qualche modo sorprendenti e senza dubbio confortanti: per i consumatori l’ambiente del punto vendita condiziona non soltanto la percezione che si fanno del rivenditore, ma anche le loro decisioni di acquisto.

... (Leggi tutto)

Il negozio del consumatore del futuro

Il negozio del consumatore del futuro

I negozi fisici continuano a dominare il mondo del retail ma dovranno cambiare e inglobare innovazione per catturare clienti
Retail
Il retail classico? Forse non basta più, se, come rivelava agli inizi del 2012 Federdistribuzione, in Italia un quinto del business si sviluppava con modelli alternativi al negozio tradizionale. Dopo tutto, se il mondo attorno evolve, non è pensabile che a rimanere ferma sia la realtà dei negozi che, per ... (Leggi tutto)

Speciale supermercato

Speciale supermercato

Nell'ultimo decennio sono state fatte molte ricerche, tante delle quali sociologiche, per tentare di comprendere i processi che spingono il consumatore a scegliere un negozio anziché un’altro, ad acquistare una marca anziché un’altra.
Alcuni studi fatti concordano che nel tempo il commercio al dettaglio ha avuto molte fasi evolutive che hanno portato i prodotti dai mercati all’aperto ad essere venduti nei supermercati . La conclusione ... (Leggi tutto)